Stanza n. / Viaggi di viaggi

Data: 30-11-2012 (21:00)

Luogo: Teatro Quartieri (Bagnone)

Borderline in

Stanza n.

ideazione, coreografia e interpretazione Claudio Malangone
regia e post-editing Ugo Petillo
musiche originali Roberto Marino, Gabriel Fauré
produzione 2006 Borderline Danza, in collaborazione con il Ministero Beni e Attività Culturali, Regione Campania, Centro artistico-culturale ArtGarage (Pozzuoli – NA).

Versiliadanza in

Viaggi di viaggi

ideazione Angela Torriani Evangelisti
realizzazione e interpretazione Angela Torriani Evangelisti e Gianluigi Tosto
testi Antonio Tabucchi
musiche tradizionali portoghesi e tradizionali indiane
produzione Versiliadanza 2012, Regione Toscana, Ministero per i Beni e le Attività Culturali/MIBAC, Consiglio Regionale della Toscana in collaborazione con QA/Quartieri Abitati – Comune di Bagnone (MS)/Patto di Riassetto del Sistema teatrale della Toscana

ingresso gratuito

Venerdì 30 novembre alle 21.00 presso il Teatro Quartieri di Bagnone (MS) ci saranno Borderline in Stanza n. e Versiliadanza in Viaggi di viaggi.

Stanza n. è un itinerario, una storia che si snoda in maniera circolare attraverso un susseguirsi di immagini, di illusioni, di tracce di memoria, davvero vissute o semplicemente fantasticate. Il meccanismo di Stanza n. è un equilibrio continuo tra due forme di spazio: quello di un ambiente chiuso (manicomio – oggettivo) e quello “altro” (immaginazione – soggettivo), che si definisce poi come spazio diversamente strutturato ma anch’esso chiuso. Per cui, unica direzione per la propria energia è la follia che rende “spaziosa” l’interiorità. Claudio Malangone, psichiatra, danzatore e coreografo, è dal 1992 direttore artistico di Borderline Danza. Ha danzato inoltre, con diversi coreografi di fama internazionale, tra questi Susanne Linke per Versiliadanza. Ugo Petillo, ingegnere informatico e web master, da anni si interessa di fotografia e di elaborazioni video. Dal 2004 collabora attivamente con la compagnia Borderline Danza come videomaker.

Viaggi di viaggi è un evento-spettacolo che si sviluppa, attraverso il linguaggio della voce e della danza, in una serie di quadri che prendono spunto dal primo lavoro di Versiliadanza sull’opera di Antonio Tabucchi – già fonte d’ispirazione, dal 1991 al 2003, della ricerca coreografica di Angela Torriani Evangelisti –, in particolare dai racconti di viaggio dello scrittore toscano intrapresi in luoghi come il Portogallo, l’India, le Azzorre. Omaggio al mare, all’oceano, alla scrittura, al personaggio di Odisseo, alla saudade, ai porti, ai luoghi, alle lontananze, ai sogni… Viaggi di viaggi è un percorso iniziato nel marzo scorso che si dipana per un intero anno attraverso la rilettura di tutta l’opera letteraria di Tabucchi toccandone i temi fondamentali (come il viaggio o il tempo), che approderà nel marzo 2013 a una tre giorni di celebrazioni in collaborazione con il Teatro Cantiere Florida di Firenze e altri enti e strutture della Regione Toscana.