Nec Nec

Data: 03-02-2012 (a seguire)

Luogo: via Mazzini, 101 – Grosseto,  Teatro degli Industri


Compagnia Simona Bucci

presenta

Compagnia Arearea/Marta Bevilacqua

Nec Nec

Nec sibi enim quisquam
tum se vitamque requirit,
Nec desiderium nostri nos
afficit ullum.
Lucrezio

Allora nessuno si inquieta nè della vita nè di se stesso, nè ci rimane alcun rimpianto di noi.

Nec nec si inserisce all’interno del progetto Il Libro di Carne- studio sulla genealogia del corpo-, come un tassello, un inciso, uno studio aperto sulla multiformità del corpo.

Nec Nec mostra una incompiutezza, una ambiguità
Nec Nec, ovvero: Né questo Né quello. Né una donna, Né un cavallo.
Né una sposa, Né un fantoccio. Né si, Né no.
Né capo, Né coda.

Sulla scena una figura femminile doppia indaga le sue diverse nature, senza venirne a capo, gioca con le sue contraddizioni senza trovarne la coda.
La sua non è una metamorfosi, piuttosto la convivenza di trame differenti.
Lei sa che il groviglio è una necessità creativa e gli strappi di un tessuto regolare sono l’unica possibilità di cambiamento.