Improvisation

Compagnia: Compagnia Virgilio Sieni
Data: 17-11-2011 (21:00)
Luogo: via Santa Maria, 23 – Firenze, FI – CANGO – Cantieri Goldonetta

BORIS CHARMATZ / MÉDÉRIC COLLIGNON
Improvisation
Danza Boris Charmatz
Pocket trumpet, voce Médéric Collignon
Produzione: Musée de la danse/Centre chorégraphique national de Rennes et
de Bretagne.
Direzione: Boris Charmatz. Associazione sovvenzionata dal Ministère de la Culture
et de la Communication (Direction Régionale des Affaires Culturelles/Bretagne),
Ville de Rennes, Conseil régional de Bretagne e Conseil général d’Ille-et-Vilaine.
Il Festival France Danse è a cura di: Ambasciata di Francia a Roma / BCLA;
Istituto Francese di Firenze; Nuovi Mecenati – Fondazione Franco Italiana
per la creazione contemporanea
In collaborazione con: Ente Cassa di Risparmio e Osservatorio per le arti
Contemporanee Firenze

In Improvisation Boris Charmatz inizia a parlare dolcemente per giungere poi
a un grido, declinato in varie forme, che rapisce il pubblico. Médéric Collignon
impone la sua imprevedibilità musicale sia con la tromba che con la voce che
deforma, amplifica e distorce con effetti elettronici. Su musiche originali, i due
interpreti giocano l’uno con la presenza dell’altro, incontrandosi, toccandosi,
a volte arrivando al corpo a corpo in un’improvvisazione per musica e
danza, arrabbiata e stupefacente, che sonda i rapporti tra suono, spazio e
corpo. La complicità dei protagonisti è evidente sulla scena e si fonda sull’abilità
tecnica, il senso della derisione e su un’indisciplinatezza creativa che li allontana
dai luoghi comuni delle loro arti.
Boris Charmatz è considerato uno dei capofila della nouvelle vague francese.
Coreografo iconoclasta, riconosciuto a livello internazionale per le sue numerose
sperimentazioni e il suo approccio radicale alla danza, sviluppa progetti aperti a
diverse forme artistiche. Dirige il Centre Chorégraphique National de Rennes et
de Bretagne ed è artista associato al Festival di Avignone 2011.
Médéric Collignon trombettista e cantante, apparso sulla scena del jazz francese
nei primi anni 2000, si è presto imposto nel panorama musicale internazionale
per la sua grande originalità.